Cantautori e poeti
GABER ! Non FABER !

MM | Numero di risposte 0 dal 16/06/2015

Mi è capitato di vedere in tv un critico musicale di cui non ricordo il nome... Comunque era lunedì scorso in una trasmissione del Tg3. Costui, tra le cose che ha detto, in occasione dell'uscita di "La mia generazione ha perso" di Gaber ha voluto paragonare l'arte di De André ai testi di Gaber dicendo come fossero tra i grandi poeti di "questo Novecento"... Per curiositò, visto che il disco era forse appena uscito, sono andato ad ascoltarmelo in quei posti forniti di cuffia... Beh! Non c'entra proprio niente: da una parte c'è un uomo , Faber, coerente con se stesso sempre e comunque, con punti di riferimento saldi e ben individuati, dall'altra un uomo distrutto da dubbi che si muove contro tutti, sia contro quelli che erano come era lui (o, meglio, che sono come era lui), sia contro quelli che come lui non lo sono mai stati e perciò hanno sbagliato. Insomma: questa incongruenza l'ho notata solo io ? Cioè, in definitiva, che Gaber non fa rima con Faber ?
:)
Brassens in Francia !

MM | Numero di risposte 0 dal 16/06/2015

Una cosa che mi chiedevo adesso: ma George Brassens, quanto viene ricordato nella sua terra natia ? Ammetto che quest'anno il ricordo di Fabrizio non è stato elevato da parte dei grandi organi di informazione. Mi chiedo se succeda anche a Brassens, o se gli è accaduto dopo parecchi anni dalla morte !
Chi ne sapesse di più.....può rispondere!
27 gennaio

MM | Numero di risposte 0 dal 16/06/2015

Cara Maestra (1963)
Luigi Tenco

Cara maestra
un giorno m'insegnavi
che a questo mondo noi,
noi siamo tutti uguali,
ma quando entrava in classe il direttore
tu ci facevi alzare tutti in piedi
e quando entrava in classe il bidello
ci permettevi di restar seduti.

Mio buon curato
dicevi che la chiesa
è la casa dei poveri,
della povera gente,
però hai rivestito la tua chiesa
di tende d'oro e marmi colorati;
come può adesso un povero che entra
sentirsi come fosse a casa sua.

Egregio sindaco
mi hanno detto che un giorno
tu gridavi alla gente
«vincere o morire».

Ora vorrei sapere come mai
vinto non hai eppure non sei morto
e al posto tuo è morta tanta gente
che non voleva nè vincere nè morire
Cattivo affare

MM | Numero di risposte 0 dal 16/06/2015

CATTIVO AFFARE
Vendimi il tuo corpo: eccoti la moneta.
Vendimi le tue idee:eccoti la fama
vendimi il tuo corpoe le tue idee:eccomi povero.
(Riccardo Mannerini)
E alla fine riposò...

MM | Numero di risposte 0 dal 16/06/2015

L'ultima apparizione tv in cui cantò De Andrè fu lo scorso anno a Cagliari, il 10 luglio (il tributo andò in onda il 20 luglio). Oggi ci ha lasciato, ciao Andrea...

Monti di Mola
(coro dei Tazenda)

In li Monti di Mola
la manzana
un'aina musteddina era pascendi
in li Monti di Mola
la manzana
un cioano vantaricciu e moru
era sfraschendi
e l'occhi s'intuppesini
cilchendi
e l'ea sguttesi da li muccichili
cù li bae
e l'occhi la burricca aia
di lu mare
e a iddu da le tive escia
lu Maestrale
e idda si tunchià abbeddulata
iddu le rispundia linghitontu
Oh bedda mea
l'aina luna
la bedda mea
capitale di lana
Oh bedda mea
bianca foltuna
Oh beddu meu
l'occhi mi bruxi
lu beddu meu
carrasciale di baxi
lu beddu meu
lu core mi cuxi
Amori mannu
di prima 'olta
l'aba si suggi tuttu lu meli
di chista multa
Amori steddu
di tutte l'ore di petralana
lu battadolu
di chistu core
Ma nudda si poì fà nudda
in Gaddura
che no lu énini a sapì
int'un'ora
e 'nfattu una 'ecchia
infrasconata fea
piangendi e figgiulendi
si dicia cù li bae
Beata idda
uai che bedd'omu
beata idda
cioanu e moru
beata idda
sola mi moru
beata idda
ià me l'ammentu
beata idda
più d'una 'olta
beata idda
'ezzaia tolta
Amori mannu
di prima 'olta
l'aba si suggi tuttu lu meli
di chista multa
Amori steddu
di tutte l'ore di petralana
lu battadolu
di chistu core
E lu paese intreu s'agghindesi
pa' lu coiu
lu parracu mattesi intresi
in lu soiu
ma a cuiuassi no riscisini
l'aina e l'omu
chè da li documenti escisini
fratili in primu
e idda si tunchià abbeddulata
iddu li rispundia linghitontu