_Band_Anime Salve del Veneto (Italia)


Concerti | Sito Web
Tutto iniziò nel 2002 all’Istituto Marco Casagrande di Pieve di Soligo dove alcuni docenti e alunni decisero di formare un gruppo musicale. Desideravamo formare un gruppo che ritornasse a fare Musica senza rincorrere le mode. Nel mese di maggio 2007 il progetto, limitato fino ad allora a qualche concerto di fine anno dell’Istituto, prese forma con le Anime Salve.

Il nome scelto spazzò via ogni ombra di dubbio: avevamo l’obbligo di far ascoltare alle nuove generazioni le canzoni italiane d’autore e in modo particolare le canzoni del Maestro, Fabrizio De Andrè. E’ triste scoprire che i diciottenni di oggi non sanno chi sia Fabrizio (a volte credono che le canzoni siano di un artista emergente) ma altresì emozionante vedere gli stessi ragazzi ascoltare Hotel Supramonte in rigoroso silenzio analizzando ogni singola parola del testo.

Il gruppo era inizialmente formato da quattro elementi: un attuale studente del Liceo Scientifico, due ex studenti ora impegnati all’università di Padova e Udine (rispettivamente Ingegneria e Architettura) e da un docente dell’Istituto. Nel mese di maggio 2008 si unisce al gruppo Massimo Ragazzon – polistrumentista - laureato alla facoltà di Astronomia di Padova.

Preferiamo, anche in considerazione degli strumenti presenti, ri-arrangiare in maniera originale i brani anche se il pubblico preferisce quasi sempre ascoltare i brani riprodotti fedelmente, in modo particolare per quelli “rari” da ascoltare (mi vengono in mente ad esempio Un Giudice, La ballata dell'amore cieco o Una storia sbagliata).

Personalmente credo che l’ammirazione per Fabrizio non sia mai venuta meno. Era un poeta autentico - come Tenco - e un musicista che ha creduto, sino in fondo, alla bella illusione di poter utilizzare lo strumento della musica leggera per portare un elemento di riflessione critica sulla società e, oggi come oggi, se ne sente più che mai la necessità.

Sicuramente della nostra breve storia è da ricordare la tournee in Messico del 2008 svolta nell’ambito dell’intercambio culturale tra le Comunità di Segusino (Treviso) e Chipilo (Puebla). Abbiamo effettuato una serie di concerti al Conservatorio di Morella, all’Università di Querétaro e al Centro Culturale Leonardo da Vinci di Chipilo tra agosto e settembre del 2008.

La frase che ci accomuna e che ci rappresenta è sicuramente “E' stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati” in quanto siamo veramente persone diverse (sia come età sia come background culturale…) consapevoli del fatto che prima o poi potremo perderci di vista...

Componenti

Alberto dall’Arche – chitarra
Tommaso Comellato – violoncello
Mantese Massimo – pianoforte e trombone
Massimo Ragazzon – chitarra, flauto traverso, sax, percussioni
Meschiutti Morgan – voce