_News



09/03 - Caro De André tornano in concerto
data di inserimento: venerdì 22 febbraio 2013 ore 13:07 | letta 1147 volte

Gran concerto al Palariviera di San Benedetto del Tronto, sabato 9 marzo 2013, condito da gradite sorprese da parte di.... ANIME SALVE in terra e in mare... Con il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto.

Ingresso: 15 o 10 euro;

Prevendita DAL 19 FEBBRAIO p.v.

Libreria Nuovi Orizzonti, San Benedetto del Tronto, via Calatafimi, 52 -Tel: 0735588397;
Libreria Punto Einaudi, San Benedetto del Tronto, via XX Settembre, 45 -Tel: 0735592861 (ore 16.30-20);
Libreria Rinascita, Ascoli Piceno, Piazza Roma, 7 - Tel: 0736255437; 3208007370;

ULTERIORI INFO: 3394327662

In molti appunti personali di studio, seguendo le orme di Benedetto Croce, suo grande maestro di pensiero in proposito, Fabrizio De André pone l'accento sul linguaggio come "Atto spirituale e creativo, espressione della fantasia, ossia della passione elevata e trasfigurata in immagine".

Così si appassiona ai testi di Céline, di Bruant e di Fréhel, molto prima di scrivere il "miracolo" di Creuza de ma. Divenuto padrone degli idiomi e degli "argot" di questo mirabile mondo, De André è divenuto uno dei pochi autori moderni a rivendicare il senso di una lingua lirica, anche quando torna a scrivere in italiano.Questo è facilmente verificabile, anche dopo Creuza de Ma, nei lavori che pubblicati successivamente, dove il linguaggio lirico conoscerà slanci "secondo il particolare impulso del momento, tendendo a debordare continuamente verso nuovi trasporti immaginativi".

E' questo l' accento che Carodeandré vuole trasmettere al suo meraviglioso pubblico, durante il Linergy-tour 2013, che ci vedrà impegnati in una serie di concerti, durante i quali, si innalzerà la voce dei personaggi femminili e maschili della "Faber-Opera" dentro al destino comune della "voce lirica", che è sì ancorata alla storia degli stessi personaggi, ma che tuttavia trascende da essa, nel momento in cui il linguaggio la trasfigura in bellezza eterna e atemporale.



Fonte: facebook