_News



Fabergamo Fest 10-13 gennaio 2019
data di inserimento: lunedì 31 dicembre 2018 ore 18:21 | letta 323 volte

Bergamo
Questi gli appuntamenti di Gennaio per il Fabergamo Festival:

Giovedì 10/1/2019
UPPERLAB dalle ore 21 Via del Campo
Gerardo Ferrara per un testimone ideale dal festival su Faber, itinerante in Sardegna. Presentazione con intramezzi musicali a cura di Gerardo Ferrara, accompagnato da Tonino Macis. La tradizione musicale anche genovese a cura del duo Davide Bortolai e Maria Laura Talarico che tra le opere di cultura mustcale popolare cinquecentesca interpreteranno tra le altre la villanella su “via del campo”. Parte letteraria a cura di Alberto Scanzi, che curerà i collegamenti tra la citta di Bergamo e Genova valorizzando la figura dei “Camalli” ed i legami di questi ultimi con la città orobica.

Venerdì 11/1/2019
IPIA Pesenti dalle ore ore 11 : Il suonatore Jones incontro con Zak e gli artisti del Castello di Zakula a Cormano, tempio della street art milanese. Gerardo Ferrara e Tonino Macis accompagneranno la mattinata in collaborazione con gli studenti e i loro insegnanti.

Macondo Caffè Letterario dalle ore 19.00 il suonatore Jones vol- II. Il Castello di ZAK di Cormano, regno della street art con i suoi artisti. I vestiti della musica. Viaggio fra le meraviglie delle copertine dei dischi a cura di Paolo Mazzucchelli. intramezzi musicali a cura di Tonino Macis e Gerardo Ferrara

Sabato 12/1/2019
Macondo Caffè Letterario dalle ore 18 : Creuza de ma. Walter Pistarini scrittore saggista ci porterà: ”la storia di un libro donato…”. A seguire Etno-Jazz sulle parole delle canzoni di “Fabrizio De Andrè” con Dudù Koautè. Guido Bombatdieri e Francesco Palma. Walter Pistarini commenterà alcuni brani eseguiti dal trio facendo conoscere i segreti e le curiosità nascoste.

Domenica 13/1/2019
UPPERLAB dalle 17,00 : Se ti tagliassero a pezzetti Paolo Finzi presenta il suo ultimo libro “che non ci sono poteri buoni”, approfondendo il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio De André. A seguire Claudia Pinelli ci racconterà la storia di un uomo libero, un padre, la persona che molti di noi sarebbe voluta essere: Pino Pinelli. Infine musica e poesia con Amori, puttane, streghe e streghette. Omaggio a Faber. Adattamento teatrale di alcuni pensieri scritti di Fabrizio De Andrè a cura di Fabio Iavarone , musiche e canzoni di De Andrè eseguite da Riky Anelli, Francesco Matano e Tonino Macis. Il giovane artista Niccolò Reina illustrerà in diretta alcune delle canzoni eseguite dai musicisti con il suo lavoro a biro, carboncino e china.

Direzione artistica del festival: Fabio Iavarone. Allestimento scenico: Walter Pitarini



Fonte: fabergamofest.it