_Ricordando Faber_Pensieri (2006)


Qui vengono raccolti i pensieri, i ricordi, le testimonianze degli internauti che visitano questo sito in occasione dello speciale commemorativo on line per l'anno 2006. Grazie a tutti per la collaborazione.

sabato 7 gennaio 2006, ore 13:53
E' molto difficile, almeno per me, lasciare un ricordo che non "scada" nel banale o nella retorica, ma ci provo lo stesso: grazie a Fabrizio e grazie a tutte le meravigliose persone che ho conosciuto per questa comune, grande, passione. Un altro anno è finito. Così, inesorabilmente, silenziosamente e mi guardo indietro: rivedo le tante cose successe e mi lascio tutto alle spalle.... Momenti felici e momenti tristi che, come fiocchi di neve, si poggiano al suolo ad indicare la strada percorsa..... una strada tortuosa, ma più spesso dritta....grazie a Voi. Le somme sono tirate e ringrazio chi mi ha aiutato a renderle positive, ringrazio Voi, meravigliose persone, che ho avuto l'onore di avere vicino sia fisicamente che virtualmente. Vi ringrazio per i momenti trascorsi insieme.... per i pianti, ma, sopratutto, per le tante risate.... Vi ringrazio perchè ogni viso, ogni sguardo, ogni sorriso ed ogni parola, sono un miracolo. E' come guardare un tramonto e sapere che ci sarà un nuovo domani e che il buio della notte è necessario per poter di nuovo ammirare lo spettacolo di un'alba serena..... Adesso è il momento di guardare avanti: nuovi fiocchi di neve aspettano di cadere, un nuovo sole aspetta di splendere, una nuova strada aspetta di essere percorsa e spero di trovarla ancora affollata di persone come noi a cui Fabrizio ha insegnato a guardare il mondo con gli occhi dell'anima e capire che i colori della vita sono stupendi. Spero che questo nuovo anno sia pieno di emozioni... perchè è con le emozioni che mi sento vivo e ricco, ma con Voi e Fabrizio al mio fianco, non sarà difficile..... Buon 2006, dunque: perchè siate felici e possiate trovare quel sole, qualunque esso sia, che possa e sappia riscaldare il vostro cuore..... e grazie di tutto...a Voi e Faber. Cesare
Autore: canederlo
sabato 7 gennaio 2006, ore 15:14
dopo 7 anni, il pensiero per te rimane sempre lo stesso.. forse ancora più sentito, forse ancora più commosso... "ascolta la sua voce che ormai canta nel vento, dio di misericordia vedrai sarai contento.." grazie eterno amico fragile..
Autore: Lillo
sabato 7 gennaio 2006, ore 15:29
Spesso ci si ostina ad impossessarci delle cose ed impadronirci degli altri mentre l'unica cosa di cui possiamo impossessarci e dobbiamo impadronirci è di noi stessi
Autore: Ronco
sabato 7 gennaio 2006, ore 22:43
Fabrizio De Andre', sapessi quante volte ho pensato a quella volta che a Genova stavo per vederti.! Mi hanno detto che sei salito su quell'auto posteggiata davanti alla mia, subito dopo che ero entrata in quel negozio. Capisci, quando sono uscita eri gia' andato via, quell'auto non c'era piu'........Sapessi, ogni tanto penso....se avessi tardato un attimo a scendere dalla mia auto, se avessi trovato il negozio chiuso e fossi tornata indietro,....perche' non ti sei fumato una sigaretta tranquillamente prima di andartene, ci saremmo visti. Forse io non ti avrei riconosciuto subito, ma tu si', ...tu mi avresti riconosciuto, perche' eravamo solo noi due quando tu cantavi , forse mi avresti fatto un cenno di saluto, e io adesso mi sentirei meno sola. Ciao grande amico mio Patrizia
Autore: genova
domenica 8 gennaio 2006, ore 01:01
si conoscono le risposte a tutte le grandi domande che ci si pone
Autore: disamistade
domenica 8 gennaio 2006, ore 14:41
mi mancano le tue parole la tua dolce malinconia ma mi fa vivere la tua forza e la consapevolezza di tutto quello che sei riuscito a dirmi grazie
Autore: liguria58
domenica 8 gennaio 2006, ore 16:29
io non ho parole, vorrei dire tante cose ma non so da dove cominciare. vorrei solamente averti conosciuto personalmente. sarai per sempre un grande.
Autore: clarence
domenica 8 gennaio 2006, ore 17:14
per sempre.
Autore: dino
domenica 8 gennaio 2006, ore 17:20
Possono poco le mie parole...grazie di esserci stato, in un modo unico...senza te forse non sarei oggi quello che sono...
Autore: Paco
domenica 8 gennaio 2006, ore 18:23
continua a narare ancora per noi dall"alto del"cieli
Autore: gernjmo
domenica 8 gennaio 2006, ore 18:34
In economia non esiste il bello,il brutto,il giusto,l'ingiusto; esitono solo profitti e perdite. Era l'introduzione del mio libro di economia e commecio. L'ho chiuso e non l'ho più riaperto.
Autore: zero
domenica 8 gennaio 2006, ore 22:01
Stanotte...mi hanno accompagnato tre pensieri, tre cose diverse tra loro eppure, come sempre, tutte collegate con un filo chiamato Faber amico fragile... Primo pensiero...il ritrovo a Parma, 9. dicembre.....è stato davvero un evento grandioso nella sua dimensione... Secondo pensiero: un libro semplice sul mio comodino: "Un destino ridicolo", scritto da Fabrizio De Andrè e Alessandro Gennari durante le notti sarde ad Agnata...curiose le note che descrivono due autori: " Fabrizio De Andrè, agricoltore genovese, esercita da tempo immemorabile e con alterne fortune le attività di padre, di concubino e di circense. Il suo ultimo album si intitola, sfacciatamente, Anime salve." Alessandro Gennari, psicanalista mantovano, dismessa la tonaca, nel 1995 ha pubblicato da Garzanti il suo primo romanzo, Le regioni del sangue, con il quale ha inspiegabilmente vinto il Premio Bagutta opera prima. Terzo pensiero: un disco...la voce di Faber che quasi sussurrando dichiara quanto "è bello che dove finiscono le sue dita debba in qualche modo incominciare una chitarra.." Io mi dico che dove le sue dita hanno smesso di suonare, e la sua voce cantare, continua a vivere un immenso coro di voci, un mondo intero di pensieri e un fiume di parole.....NOSTRE... E' davvero vera tutta questa storia di Fabrizio.... Una storia che continua….
Autore: Adela
domenica 8 gennaio 2006, ore 22:40
Aspetto un altro album... Fabrizio... sono ancora qui che aspetto... So che non mi deluderai. Sassari, 8 gennaio 2006
Autore: dispari
lunedì 9 gennaio 2006, ore 12:27
Ai tuoi occhi limpidi come un Addio...improvviso che ci ha fatto paura; ora un sollievo di lacrime ci unisce nel tuo ricordo. Grazie Faber, fratello di sangue
Autore: Frazam
lunedì 9 gennaio 2006, ore 14:46
Ne al denaro ne all'amore ne al cielo !
Autore: charlie

Leggi altro

FaberDeAndre.Com non è direttamente responsabile dei contenuti esposti. Tale responsabilità va direttamente attribuita agli autori degli interventi. Torna a inizio pagina