_Ricordando Faber_Pensieri (2011)


Qui vengono raccolti i pensieri, i ricordi, le testimonianze degli internauti che visitano questo sito in occasione dello speciale commemorativo on line per l'anno 2011. Grazie a tutti per la collaborazione.

sabato 1 gennaio 2011, ore 20:30
A Faber, il Maestro...........
Un Memorial sul Second Life, dove venire per riflettere, ascoltare la Tua voce in streaming, condividere, ricordare.
Nel nostro piccolo abbiamo voluto restituirti "una goccia di splendore".
I tuoi Deandreiani su Second Life.
Autore: Rain
sabato 1 gennaio 2011, ore 17:40
Ciao Fabrizio,
mi manchi moltissimo, ma ogni giorno ti ascolto ed è come sentirti vicino: tutto cio' che hai scritto mi accompagna..........sempre .......
Autore: claudiaseven
domenica 2 gennaio 2011, ore 22:15
Caro Faber,
voglio semplicemente dirti GRAZIE. GRAZIE per tutte le emozioni che mi hai regalato, GRAZIE per tutte le cose che mi hai insegnato, GRAZIE per avermi ispirato...GRAZIE di tutto Faber, grazie di vero cuore.
Ciao Bicio
Autore: Ilaria
domenica 2 gennaio 2011, ore 17:43
....voglio che esista il Paradiso per avere occasione di abbracciarti!
Autore: DolceValeFdA91
martedì 4 gennaio 2011, ore 23:49
Ciao Fabrizio, sei riuscito da lassu'ad ascoltare Cristiano che ha cantato le tue canzoni? Penso proprio di si. Ha visto che bravo che e' stato? Belli gli arangiamenti, chissa' cosa hai pensato.
C'ero anch'io ai concerti di Genova e sai una cosa?.....mi pare proprio di averti visto..o forse ho avvertito solo la tua presenza,.E' destino, non riusciro' mai ad incontrarti, o forse si....
Un abbraccio
Autore: Patrizia
mercoledì 5 gennaio 2011, ore 11:21
...è stato meglio esserci lasciati che non esserci mai incontrati... Quando qualcuno lascia il proprio segno nell'anima e nella mente di un'altra persona, nonostante il dolore di non poterlo più ascoltare, di non potersi più arricchire con le sue parole, non si rattrista bensì gioisce, alla fortuna di averne goduto anche solo per un intero momento.
Autore: Sabriyj
mercoledì 5 gennaio 2011, ore 15:58
Scriverò canzoni per domani luminosi,
per un uomo sconosciuto ma tanto tanto vicino.
Come ti senti anima immortale che di verità gioisci?
E non parlatemi di menestrelli di strada o di banali musicanti,
ma parlatemi di poeti divini, cantautori nuovi e immortali.
Parlatemi, o uomini, di ricordi gloriosi,
di memorie divine, di note piene e di parole fluttuanti ricche di immagini e di emozioni.
E amico, so che morire non e' da te.
Ho visto gente distratta dimenticare
il tuo nome.
Ho visto gente fatua biasimare
il tuo onore.
Ma, immortale amico, con i miei umani sforzi mi impegnerò per te.
Un comune mortale.
Autore: Matteoiammarrone
mercoledì 5 gennaio 2011, ore 13:10
Libertà l'ho vista svegliarsi
ogni volta che ho suonato
per un fruscio di ragazze
a un ballo,
per un compagno ubriaco.
Autore: claudia
mercoledì 5 gennaio 2011, ore 19:20
Ciao caro amico.. ovunque sei.. rimarrai sempre nei nostri cuori, dove sarai al sicuro per sempre.. Non ti dimenticheremo mai.. SEI GRANDE !!!
Autore: Renato Zero Slade
mercoledì 5 gennaio 2011, ore 01:43
Nella tua lettera, mi domandi chi sono?
Un compositore, un poeta
un rivoluzionario?
Una tela con i tratti di Klimt e Picasso?
La solitudine di Céline
la lucida follia di Whitman
la passione di Neruda, la dolcezza di Tagore?
Sono lo sguardo di un bambino
sono la follia di Gaudì, le visioni di Borges
sono tutto questo e sono molto altro.
Sono la pioggia
il bel tempo ed il sole
sono il tramonto che ti accompagna
la notte che ti custodisce.
Sono la mano che ti accarezza
sono la voce che ti sfiora
sono
ma non sarò nulla
se nulla vorrai trattenere per te.

"Credo che Fabrizio fosse questo e molto altro"
Ho il piacere di avere collaborato con lui, e da allora, scrivo, imparo, e racconto storie.
Il mio gruppo di lavoro; un trio di musicisti sognatori e innamorati dell'arte "in musica e non solo". Mare Dentro il nostro nome.
Grazie per questo spazio dedicato.

Giampaolo Vincenzi
Autore: Mare Dentro (Giampaolo Vincenzi)
giovedì 6 gennaio 2011, ore 00:54
Mi manca, ci manca, manca a questa Italia e a questo mondo. Ciao Fabrì, non smettere mai di cantare per noi!!!
Autore: Mandolino
giovedì 6 gennaio 2011, ore 17:07
Una mattina d'agosto del 1988 Fabrizio De Andrè passaggiava con un suo amico nella tranquilla e silenziosisima, a quell'ora deserta, piazzetta di Porto Cervo. Avrei voluto avvicinarmi a lui ma interrompere quel momento era come profanare la sua tranquillità. Ancora oggi penso a quell'occasione perduta, l'unica opportunità che ho avuto di potere stringere la sua mano e dirgli semplicemente....Gazie.
Autore: Antonella
venerdì 7 gennaio 2011, ore 01:20
De Andrè mi ha cresciuta, mi ha dato la poesia... senza di lui avrei perso una delle parti più belle della mia vita.
Crescerà mio figlio e molti altri bambini, sarà sempre fra noi.
...ho 25 anni, grande Faber.
Autore: SecondaStella
sabato 8 gennaio 2011, ore 18:56
Io mi dico é stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati
Autore: valeria
sabato 8 gennaio 2011, ore 21:44
....preferisco essere giudicato, perchè nel giudizio c'è sempre un fondo di verità!
Autore: ec

Leggi altro

FaberDeAndre.Com non è direttamente responsabile dei contenuti esposti. Tale responsabilità va direttamente attribuita agli autori degli interventi. Torna a inizio pagina