_Band_Volta la carta (Danimarca) (archivio) (Danimarca)


Concerti
Una prima esperienza di incontro con un gruppo che canta De André. E fino a qui nulla di insolito. La cosa "nuova" è legata alla geografia della band. Si tratta dei "Volta la carta", riuniti da italiani all'estero, precisamente in Danimarca, a Copenaghen, e composto non solo da italiani. Il gruppo, che suona in Danimarca e in Spagna (molto di frequente a Barcellona) ha come scopo principale quello di diffondere la musica di Fabrizio De André all'estero, rigorosamente in italiano, almeno per ora, con la prospettiva magari un giorno, di proporre De André con qualche rivisitazione linguistica.
Se capitate dalle loro parti, non esitate ad andarli ad ascoltare.

Un band che canta all'estero Fabrizio De André... Qual è la risposta del pubblico di fronte ad un autore così grande e nel contempo così complesso soprattutto per un pubblico non "sempre" italiano?
Il publico danese, che generalmente non comprende l'italiano, e' affascinato dalle sonorita' mediterranee della musica di Fabrizio. Canzoni come Dolcenera, Bocca di Rosa, Un Giudice, Volta La Carta, sono particolarmente apprezate. Ultimamente una ragazza mi ha detto che pur non capendo le parole che cantavamo, capiva che stavamo raccontando delle storie di persone e ne era affascinata.
 
Come mai una scelta così "fuori dalla norma"? Sarebbe stato forse più semplice lanciarsi su band anglosassoni di più facile comprensione per un pubblico danese, che, tra l'altro, conosce l'inglese molto bene...
La scelta di suonare De André nasce semplicemente dalla passione per la sua musica. Non siamo partiti dall'idea di fare qualcosa che piacesse agli altri, ma noi stessi. Inoltre mi sembrava interessante provare a diffondere quelle sensazioni che noi amanti di Fabrizio conosciamo bene.
 
Inoltre il nostro gruppo e' nato nell'ambito di una associazione culurale "Serate italiane" a cui partecipano molti danesi che parlano italiano. Quindi presenatre loro le canzoni di Fabrizio e' stato comunque un modo di diffondere la cultura italiana in Danimarca.
 
Come si sviluppa il vostro spettacolo? Segue un tema oppure no? Che spazi musicali può offrire una città come Copenaghen o dove di solito suonate?
Noi suoniamo in bar, qualche festa, in strada, ristoranti.
 
Lasciando sottinteso che ad assistere ai vostri spettacoli viene pubblico italiano, i cittadini "locali" chiedono qualcosa dei testi di De André? Si interessano al tema? Oppure sono attratti dalla musicalità delle sue canzoni? In altre parole, l'interesse va oltre il primo ascolto?

Si, molte persone ci chiedono la traduzione dei testi, volgiono avere informazioni su Fabrizio, e devo dire che questo e' motivo di grande soddisfazione.
 
Una frase del repertorio di De Andrè che sentite vostra...
Te ne potrei citare 100.. secondo me il pensiero di fabrizio sta tutto in Via del Campo... dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fiori