_News



11/07- Viterbo - Bocca di Rosa
data di inserimento: martedì 7 luglio 2009 ore 11:35 | letta 1507 volte

“Bocca di rosa”, la canzone che Fabrizio De André considerava più cara e più vicina al suo modo di essere, come dichiarò in un’intervista al giornalista Vincenzo Mollica, è anche il titolo del concerto-poesia in programma al teatro della Rocca di Tuscania sabato, 11 luglio.
Il trio degli interpreti-autori accosta in modo originale l'interpretazione di canzoni tratte dal repertorio di Fabrizio De Andrè (di cui si celebra quest’anno il decennale dalla scomparsa) alle poesie dell’americana Emily Dickinson, messe in musica, in forma di canzone, dalla cantautrice Lalla Bertolini.

La Rosa, metafora di amore, bellezza, fragilità, unisce due percorsi a prima vista distanti: alla Rosa dei poeti, quella Rosa fresca aulentissima delle origini della poesia italiana nella Sicilia medievale dell’anno Mille, entrambi questi artisti hanno dato se stessi, con dedizione totale, tanto da essere indotti a ritirarsi dalla società degli uomini, e a crearsi uno spazio di solitudine nel quale coltivare coi propri ritmi il proprio, necessario, lavoro di ricerca.

L’insolita formazione strumentale, composta da Lalla Bertolini alla chitarra e voce, Valeria Bianchi organetto e voce e Tiziano Carone alla viola, evoca atmosfere diverse, alternando il caratteristico timbro popolare dell’organetto al versificare melodioso della viola, con la chitarra a fare da sponda ritmica: arrangiamenti delicati che immergono lo spettatore in un atmosfera sensuale, vibrante, dai toni classici.

Il teatro della Rocca, ormai da un anno scenario di eventi di successo nel centro storico di Tuscania, si propone come spazio multifunzionale, dedicato, oltre che al teatro, a cinema, musica, arte contemporanea, in partnership con importanti realtà del territorio, tra cui l’istituto Lorenzo de’ Medici con la recente rassegna Filmspray, e JazzUp Festival.



Fonte: tusciaweb.it