_News



25/11 - Bennato al Suor Orsola omaggia De Andrè
data di inserimento: lunedì 24 novembre 2008 ore 08:57 | letta 1614 volte

Martedì 25 Novembre alle ore 15-30 presso la Sala degli Angeli dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli nell'ambito della terza edizione della rassegna Cinema, Letteratura e Diritto si svolgerà l'appuntamento dedicato alla "letteratura musicale" di Fabrizio De Andrè, che in molti dei suoi testi si è soffermato sui temi della legge e della giustizia.
"Leggi, giudici e testamenti: le canzoni di Fabrizio Dè Andrè" è infatti il titolo scelto per l'incontro, che già anticipa come l'idea di inserire la poetica di Fabrizio de Andrè nell'ambito del ciclo cinema, letteratura e diritto sia nata dalla semplice constatazione di quanto le canzoni di De Andrè fossero piene di riferimenti utili a consentire una riflessione sui temi alcuni temi cardine del diritto: dal ruolo anche sociale del giudice alla forza potenzialmente oppressiva di ogni regola morale imposta con forza di legge, dalla rappresentazione grottesca dei testamenti (siano essi di eroi o di disgraziati) all'importantissima riflessione svolta sui nessi tra diritto e morale, tra legge ingiusta ed implacabilità della punizione, soprattutto a scapito dei soggetti più umili e indifesi.
In questa prospettiva, l'incontro del 25 Novembre vuole essere un tentativo di svolgere, con la decisiva collaborazione degli studenti della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Suor Orsola Benincasa, una vera e propria "lezione di diritto" attraverso i testi di Fabrizio Dè Andrè, partendo proprio dall'ascolto di alcuni dei più emblematici "pezzi" del cantautore genovese.
E per dare voce dal vivo alle canzoni di De Andrè ha voluto fortemente essere presente all'incontro Eugenio Bennato, già docente del laboratorio di entomusicologia della Facoltà di Scienze della Formazione del Suor Orsola Benincasa, a testimonianza di quanto il ricordo e la stima nei confronti di De Andrè attraversi le più diverse generazioni e tipologie di cantautori e musicisti italiani.
Dopo l'ascolto dei brani di De Andrè, Angelo Scala docente di Diritto Processuale Civile presso l'Università Suor Orsola Benincasa, Gaetano Carlizzi giudice militare e filosofo del diritto e Annalisa Senese studiosa di diritto costituzionale, avvocato penalista e componente del direttivo della camera penale, muovendo da alcuni casi giurisprudenziali celebri, evocati dai testi di De Andrè, cercheranno di coordinare un dibattito tra i presenti, diretto a far emergere le riflessioni e le suggestioni suggerite dall'ascolto dei brani.



Fonte: casertanews.it